Firma la Petizione

  • “Choice in eCommerce” vuole agire come intermediario tra produttori, mercati e venditori
  • “Choice in eCommerce” supporta la diversità nel commercio online
  • “Choice in eCommerce” vuole contribuire a far sentire la vostra voce!
  • Firmando questa petizione, puoi contribuire a porre fine al divieto di vendita online, e promuovere un panorama di e-commerce al dettaglio in Europa!

Per favore firma la petizione





* campo obbligatorio
Firma

Petizione per la
scelta e l’innovazione nel commercio elettronico

Il commercio elettronico è sotto minaccia in tutto il mondo

Alcuni produttori hanno iniziato a limitare il commercio su internet, per esempio usando termini di contratto che proibiscono ai venditori di vendere la loro merce sui mercati virtuali. Questo non può essere tollerato.

Invitiamo quindi…

  1. i produttori a rinunciare a porre divieti e limitazioni al commercio elettronico. Chiediamo loro di collaborare con tutte le parti interessate, in particolare i venditori e fornitori di piattaforme commerciali on-line, di utilizzare nel migliore modo possibile i validi metodi già esistenti per presentare i loro prodotti su internet.

  2. i decisori politici nazionali ed europei e le autorità pubbliche ad affrontare con efficacia le inutili restrizioni al commercio elettronico, come ad esempio il divieto di vendita sui mercati online.

 

Perchè è importante per tutti noi

Il commercio elettronico è diventato una parte essenziale del commercio: guida la crescita nei nostri paesi, in Europa e nel mondo. Promuove gli interessi e soddisfa le esigenze dei consumatori grazie a una selezione senza precedenti di prodotti e servizi con informazioni trasparenti, offerte e prezzi. Favorisce l’innovazione tecnologica, come, ad esempio, il commercio mobile.

Questi elementi positivi del commercio elettronico devono essere conservati e rafforzati, a beneficio di venditori, di produttori e consumatori, ma oggi sono in pericolo.

Piccoli dettaglianti e consumatori sono le vittime principali di tali divieti

In effetti, tali divieti unilaterali tagliano il canale di vendita più importante per molti venditori, rendendo loro difficile raggiungere i propri clienti, limitando la loro libertà imprenditoriale e danneggiando la loro attività in modo inaccettabile. I piccoli dettaglianti vengono colpiti in modo particolare e la loro capacità di sopravvivere in un mercato così competitivo viene compromessa.

Anche i consumatori ne risentono negativamente: queste restrizioni a internet, e in particolare il divieto di vendita attraverso il mercato online, comportano per i consumatori il non poter più fare acquisti in luoghi di loro fiducia, in cui beneficiano di servizi aggiuntivi. Viene tolta loro il valore aggiunto del commercio elettronico di effettuare decisioni di acquisto buone ed equilibrate, a causa di una minore trasparenza e un minor numero di scelte.

Dobbiamo lavorare insieme per promuovere la crescita del mercato unico digitale!

Produttori, venditori e mercati possono e devono lavorare insieme al fine di sfruttare al meglio le opportunità che offre il commercio elettronico. Internet, e in particolare i mercati on-line, possono fornire ai produttori le migliori opzioni di presentazione per le loro merci. I divieti da parte di alcuni produttori compromettono la crescita derivante dal commercio elettronico e sollevano una serie di preoccupazioni circa la realizzazione del mercato unico digitale in Europa, impedendo a tutti di approfittare delle possibilità tecniche ed economiche di internet.